I viaggi in  India


Palazzi di charme, parchi nazionali e cime hymalaiane



Palazzi di charme

Samode Palace, Samode
A poco più di un’ora da Jaipur, Samode Palace è senza dubbio uno degli alberghi più romantici dell’India.Nascosto fra le alture dei monti Aravalli, il palazzo è in stile rajput – moghul ed è stato attentamente restaurato con eleganza e raffinatezza. Tutte le camere e suite sono arredate in stile in modo diverso una dall’altra. Splendida la vista dalle terrazze del palazzo, dove è possibile cenare; stupefacenti le due grandi sale: Durbar Hall dipinta e affrescata e Shees Mahal con specchi e mosaici. Ristorante, piscina, entro ayurvedico, possibilità di escursioni in fuoristrada o i groppa di cammello.

Devi Garh Palace, Delwara
A soli 30 chilometri da Udaipur, nei pressi dei templi di Nagada ed Eklingi; una fortezza che domina il villaggio di Delwara. Imponente e maestoso, il palazzo è stato restaurato con un stile sobrio e raffinato, quasi minimalista. Le 23 camere sono arredate con ogni comfort e si raggiungono percorrendo scale e labirinti che si inoltrano fra cortili e porticati, fino a  scoprire piccole oasi di tranquillità.
Il ristorante offre elaborati piatti di cucina indo-francese; piscina, spa, centro yoga e meditazione, biblioteca, possibilità di escursioni in bicicletta. Un luogo ideale per un po’ di riposo fra una tappa e l’altra, dove approfittare anche del centro benessere.

Taj Usha Kiran Palace, Gwalior
Ha più di 120 anni questo piccolo palazzo con elaborate decorazioni in filigrana, nascosto nella cittadina di Gwalior e circondato da un grande parco. Dispone di 40 fra camere, suite e ville che si affacciano sulla piscina, a loro volta con piccole piscine ad uso esclusivo. Ristorante, bar, piscina e spa.

Taj Nadesar Palace, Varanasi
Edificato nel 1835, questo antico palazzo che sorge nella città sacra di Varanasi, è stato riportato al suo antico splendore  solo da poco tempo. Ognuna delle sue dieci suite porta il nome di una personalità che visitò e fu ospite del maharaja Prabhu Naraian Singh fra il 1889 e il 1931, che utilizzava la residenza per accogliere i suoi ospiti  più illustri.
Le suite sono in stile con pezzi  di arredamento unici e originali dell’epoca, i colori scelti con cura per rievocare  quelli dei magnifici fiori che vengono offerti in voto sulle rive del Gange. A Nadesar Palace la giornata ha inizio con la prima colazione  servita sulle verande delle camere e può proseguire con  dei momenti di relax  fra una visita e l’altra della città con una passeggiata nel parco con l’assistenza di un esperto botanico, una  sosta in piscina  o qualche ora di massaggi e meditazione nella spa.
I pasti possono essere serviti nel ristorante, ad uso esclusivo degli ospiti, o nelle suite.

Taj Falaknuma Palace, Hyderabad
Uno dei palazzi più affascinanti della città,  costruito alla fine  del 1800, una rara e struggente miscela di architettura del periodo Tudor  con grandi influenze italiane, finalmente riportato al suo splendore originale dopo più di dieci anni di lavori di restauro che hanno permesso di salvaguardare sia  il palazzo che gli antichi arredamenti e decori , costituiti da pezzi unici e rari provenienti d ogni parte del mondo. Il palazzo  dispone ora di 100 fra camere  e suite, ristoranti con splendide ambientazioni e diverse specialità,  e meravigliose sale grandi sale.

Visalam, Chettinad
Nel Tamil Nadu più profondo, lontano  dagli itinerari più battuti, si nasconde una piccola gemma, la regione di Chettinad,  terra di avventurosi e ricchi commercianti che, grazie alla fortune accumulate con il commercio di pietre preziose  e spezie fra la fine del 1800 e fino alla metà del 1900,  crearono villaggi dalle splendide abitazioni con corti e cortili sostenuti da  colonnati in legno di teak,  meravigliosi affreschi, piastrelle in terracotta, sculture inusuali.
Visalam é una dimora  in stile art déco, dove un’opera sapiente di restauro ha lasciato tutto immutato così come voluto da Mr Ramanathan Chettiar per la maggiore delle sue figlie. Dispone ora di 15 camere arredate in stile, ognuna con mobili unici e originali e di una piscina all’aperto dove potersi rinfrescare  nei momenti più caldi dell’anno.
A Visalam è possibile gustare le specialità culinarie della regione, preparate con cura e rispetto delle ricette originali, servite in tre diverse zone: breakfast lounge sotto un piacevole e fresco porticato, lunch room nella cucina stessa per poter apprendere i segreti dello chef, ed infine la cena servita sul terrazzo illuminato dalla luce delle candele.


Parchi Nazionali

Mahua Kothi, Bhandavgarh National Park
Il parco  Bhandavgarh, nello stato del Madhya Pradesh, é uno dei migliori per avvistare le tigri, che  qui sono protette con uno speciale progetto teso a salvaguardare questa specie in pericolo. 
Nascosto fra le colline rocciose, la foresta  tropicale  e le aree boschive,  il resort  è un piccolo gioiello esclusivo e di lusso, con sole 12 suite con ogni possibile comfort, che ricordano le tradizionali “kutiyas”, capanne dei villaggi che  sorgono al limitare del parco. 
Appartiene alla  catena Taj ed è stato il primo lodge di questo tipo ad essere progettato e costruito, con grande rispetto per l’ambiente circostante.
Dopo una giornata  trascorsa in jeep o in groppa di elefante  alla  ricerca delle tigri, ci si può rilassare con bagno in piscina,  un drink sotto un albero di mahua (Madhuca Indica) da cui il  resort  prende il nome,  e con una cena sotto il cielo stellato.

Baghvan, Pench National Park
Il parco Pench  si trova a  cavallo ra I due stati di Madhya Pradesh e Maharastra, una vasta distesa di colline, di valle e di foreste tropicali, da cui Kipling ha tratto ispirazione  per il suo Il libro della giungla. Qui, oltre alle tigri si trovano più di 40 specie di mammiferi, rettili e uccelli.
Il resort Bhagvan  (giardino della tigre: bhag, tigre; van, giardino) è un magnifico insieme di 12 suite situate nella foresta, ciascuna con una grande terrazza che invita a  dormire all’aperto, camera con aria condizionata, bagno con possibilità di doccia all’aperto.
La prima colazione viene servita sulla veranda della suite, il pranzo a bordo della bella  piscina e la  cena a sulla riva del fiume o nella propria suite. I safari sono organizzati in fuoristrada, ma è possibile anche passeggiare e fare bird watching, o visitare i villaggi vicini in bicicletta.

Banjaar Tola, Kanha  National Park
Il parco Khana è  il più vasto fra i parchi nazionali indiani, situato nella parte sud-orientale dello stato del Madhya Pradesh; ospita  oltre alla tigre, iene, leopardi ed altre numerose specie di mammiferi, ed è un vero paradiso per gli amanti del bird watching.
Il resort è formato da due agglomerati distinti, ciascuno con 9  suite, che si affacciano sulle rive del fiume Banjaar. Le suite sono arredate elegantemente, con pareti e pavimenti in bamboo, mobili ricavati dal legno degli alberi della regione e tessuti dai colori vivaci tipici della zona e delle etnie  Bastar e  Dogra del vicino stato di Chattisgarh; dispongono di veranda privata  con vista sul fiume.
Dispone di piscina; i pasti possono essere serviti  sulla veranda delle suite, bordo della piscina, lungo il fiume  o insieme agli altri ospiti. Vengono organizzati safari nel parco con fuoristrada, passeggiate nei villaggi o nella foresta accompagnati  da guide naturalistiche

Pashan Garh, Panna National park
A poco più di 30 chilometri dai famosi templi di Khajuraho, il  parco Panna si trova nella parte settentrionale dello stato di Madhya Pradesh, sulle rive del fiume  Ken, fra dense foreste di alberi di tek,  cascate, profonde vallate  e piccole zone di pianura. Vi si trovano tigri, leopardi, iene, lupi e il coccodrillo indiano.
Il resort è costituito da 12 suite in pietra, ciascuna con una sala privata che si affaccia sulla foresta, con vista sul fiume;  ben arredati e molto confortevoli.
Dispone di piscina, biblioteca; i pasti possono essere nelle suite, bordo della piscina, lungo il fiume o insieme agli altri ospiti.
Vengono organizzati safari nel parco con fuoristrada, passeggiate nei villaggi o nella foresta accompagnati  da guide naturalistiche

The Oberoi Vanyavilas, Ranthambhore National Park
Il parco di Ranthambhore è situato nella parte orientale dell Rajasthan, si estende per circa 400 chilometri quadrati, è circondato dai monti Aravalli e alterna paesaggi desertici a colline e verdi pianure; all’interno della zona protetta si trovano un forte, edificato nel 10° secolo e numerose altre antiche fortificazioni.
Il resort è nascosto nella foresta ai margini del parco ed è il punto di partenza ideale per un safari alla ricerca delle tigri.
25 tende fisse con aria condizionata, arredate lussuosamente con mobili in legno e pavimentazione in parquet, con veranda e giardino privato, tutte poste lungo il corso  di un torrente.
Il resort dispone inoltre di piscina, biblioteca, spa dove è possibile usufruire di numerosi trattamenti, centro yoga e meditazione.  Bar all’interno e a bordo piscina, splendido ristorante con specialità locali, orientali e internazionali
Le giornate a Vanyavilas  scorrono tranquille fra i safari in fuoristrada nella giungla del parco e le attività proposte dal resort.


Cime Hymalaiane

Taj Tashi, Thimpu, Bhutan
Nel cuore della Valle di Thimpu, il punto di partenza ideale per esplorare gli spettacolari monasteri, i festival e i paesaggi mozzafiato del Regno del Bhutan.
L’albergo rappresenta una splendida miscela  fra la tipica architettura bhutanese e il design moderno; ingentilite da affreschi originali, le camere si affacciano tutte sulle cime delle monatgane che  dominano la valle di Thimpu.
Nell’albergo é possible assaggiare i piatti della cucina bhutanese, osservare le grandi ruote da preghiera attraverso le finestre panoramiche delle camere, o semplicemente rilassarsi nella spa dopo qualche incursione nei mercati dei vicini villaggi.

Wildflower Hall, Shimla
Ai piedi delle cime himalayane, a  2500 metri  di altitudine, l’albergo del gruppo Oberoi é un palazzo da fiaba circondato dalle pinete, una antica residenza coloniale  di cui conserva ancora tutto lo charme e l’atmosfera.
Le camere  si affacciano  sui boschi, sulle cime delle montagne o sul giardino; sono tutte splendidamente arredate con pavimento in legno di teak, tappeti tessuti a mano secondo la tradizione locale  e ogni comfort.
Un soggiorno a Wildflower  Hall permette di scoprire con brevi passeggiate a piedi, in bicicletta o a cavallo  i paesaggi mozzafito dei dintorni o semplicemente approfittare dei trattamenti rilassanti proposti dalla spa, o ancora dedicarsi a corsi di yoga e meditazione o tuffarsi nella piscine riscaldata interna o in quella all’esterno.
Ristoranti con cucina locale e internazionale, bar in stile coloniale      



Stampa viaggio