Questa proposta di viaggio può essere personalizzata, in base alla tua disponibilità di tempo e in base ai tuoi interessi
Contattateci
Chiedete un preventivo
I viaggi nell'  India del Sud


Tamil Nadu e Karnataka, templi e tesori nascosti

12 giorni - 11 notti
Chennai / Mahabalipuram / Pondicherry / Tanjore / Chettinad / Madurai / Pollachi / Ooty / Mysore / Svranabelagola / Belur / Halebid / Bangalore
Fra i santuari rupestri della costa orientale, proseguendo fra i retaggi coloniali e le città-tempio del Tamil Nadu, questo itinerario si inoltra, grazie a un breve percorso su una antica ferrovia di montagna, fra alture e piantagioni di te, fino a raggiungere i tesori che si nascondono nello stato poco visitato del Karnataka: templi ricamati nella pietra, santuari jainista e città dai profumi sensuali.
Tipo di viaggio: individuale, partenze giornaliere
Costo per persona: minimo 2 persone, voli internazionali esclusi, a partire da €  1680,00, hotel  comfort
Validità tariffa: Dal 1 Ottobre 16 al 30 aprile 17, esclusi i periodi di alta stagione
Il costo include:
  • Tutti i trasferimenti con automezzo privato con autista
  • Treno a vapore Coonor/Oty
  • Sistemazione in camera doppia con prima colazione
  • Assistenza di guide locali in italiano/inglese secondo disponibilità, ingressi. La disponibilità di guide in italiano non é garantita.
  • Telefono con SIM indiana

1° Chennai
Arrivo a Chennai, trasferimento in albergo.

2° Chennai - Kanchipuram - Mahabalipuram
Visita di Kanchipuram, la città d’oro, una delle sette città sacre dell’induismo, dove si possono visitare numerosi templi sacri a Shiva e Visnu. Proseguimento per  Mahabalipuram, situata sulle spiagge della costa del Coromandel.

3° Mahabalipuram - Pondicherry
Visita dei templi e monumenti sacri di Mahabalipuram dell’epoca Pallava (6°- 8° secolo), che si affacciano sulla spiaggia e sul mare. Spettacolare il grande bassorilievo scolpito su una roccia che rappresenta la discesa della dea Ganga sulla terra, resa possibile dall'intervento di Shiva. Proseguimento per Pondicherry, antico avamposto coloniale francese; visita della città “bianca”, con i vecchi edifici dai colori brillanti del periodo coloniale e le vie perfettamente perpendicolari fra loro, e dell’animata città Tamil, con l’affollato mercato e i venditori di strada.

4° Pondicherry - Tanjore
Visita del tempio di Gangaikondacholapuram, grande complesso dedicato a Shiva ed edificato nell’11° secolo. Proseguimento per Tanjore, visita del Museo della città, dove sono conservate raffinatissime sculture in bronzo del periodo Chola, ed infine visita di uno dei grandi templi viventi dell’India meridionali, il tempio Brihadishwara, uno dei più importanti esempi di arte dravidica.

5° Tanjore - Tiruchirapally (Trichy) - Chettinad
Proseguimento per Trichy per la visita dell’enorme complesso religioso dedicato a Vishnu sull’isola Srirangam, nel fiume Kaveri. Il tempio è una vera cittadella circondata da sette mura concentriche che racchiudono più di venti templi, le abitazioni dei bramini e un infinito labirinto di bancarelle e negozi. Proseguimento per la zona di Chettinad, un insieme di villaggi fra i pochi rimasti degli originali, dimora di banchieri, commercianti, gioiellieri e artigiani che costituivano una comunità a sé stante nel 19° secolo. Chettinad è di estremo interesse per l’architettura delle case e dei palazzi, per la cucina a base di spezie rare e di combinazioni inusuali. Pernottamento in una delle case tradizionali della zona.

6° Chettinad - Madurai
Visita di alcuni templi e palazzi della regione e proseguimento per Madurai. All’arrivo visita del Thirumalai Nayak Palace, costruito in stile indo-saraceno ed ora Museo archeologico, e dello spettacolare tempio di Meenakshi, importantissimo centro religioso, all’interno del quale si dice si trovino 33 milioni di sculture che rappresentano le diverse divinità, dedicato alla sposa di Shiva. Il tempio è uno dei più grandi di tutta l’India ed è sempre frequentato da una folla immensa di pellegrini che sostano a lungo in preghiera o si bagnano nelle acqua del bacino sacro.In serata vi si svolge una suggestiva cerimonia notturna durante la quale le statue di Shiva e Parvati si ricongiungono dopo una processione accompagnata da musica e preghiere; la visita è facoltativa e non inclusa. 

7° Madurai – Pollachi
Proseguimento per Pollachi situata sulle colline nei pressi di vaste aree dedicate alla conservazione della natura, passando per i molti piccoli villaggi del Tamil Nadu. Visita del mercato della frutta e dei fiori di Pollachi, sistemazione in albergo. Nel pomeriggio possibilità di partecipare a escursioni facoltative in fuoristrada nella foresta circostante.

8° Pollachi – Ooty
Proseguimento per Conoor, conosciuta per la grande produzione di te che viene esportato in tutto il mondo. Da Coonor il viaggio prosegue a bordo di un piccolo treno a vapore che viaggia fra le montagne su una linea a scartamento ridotto, progettata e costruita alla fine del 1800.
In un’ora di viaggio fra colline, montagne e piantagioni di te si raggiungono i 2600 metri di Ooty, una delle più celebrate “hill station” dove i britannici trovavano un fresco rifugio nei mesi più caldi.

9°  Ooty - Mysore
Possibilità di visitare il giardino botanico di Ooty e proseguimento per Mysore, la seconda città del Karnataka, capitale culturale dello stato e cosiddetta città dei profumi per la grande produzione di legno di sandalo.

10°  Mysore
Di buon mattina visita del coloratissimo mercato dei fiori e della frutta della città ed escursione al tempio Keshava di Somnathpur, costruito nel 1268 e il meglio preservato fra tutti quelli che la dinastia Hoysala fece edificare nel Karnataka al tempo del loro lungo regno.
Rientro in città e visita del Mysore Palace, tuttora in parte residenza della famiglia dell’ultimo maharaja, costruito alla fine del 1800 in stile indo-saraceno con cupole, minareti e campanili. Nell’ala adibita a museo è possibile visitare le collezioni di oggetti provenienti da ogni parte del mondo, oltre alla Durbar Hall, grande sala dedicata alle riunioni e celebrazioni ufficiali. Il palazzo di Mysore è particolarmente suggestivo quando, nel corso delle feste e la domenica, viene completamente illuminato con giochi di luce. La giornata si conclude con la visita del tempio posto su Chamundi Hill, con il grande “nandi”, il toro veicolo di Shiva.

11° Mysore - Svranabelagola - Belur - Halebid - Chickmgalur
Visita al santuario jaina di Svranabelagola, che si raggiunge salendo a piedi scalzi 620 gradini scavati nella roccia per omaggiare infine la gigantesca statua monolitica della divinità Gomateshwara. Proseguimento per Belur e visita del tempio che, insieme a quello di Halebid, con finissime sculture e bassorilievi, rappresenta la più alta espressione dello stile architettonico del periodo Hoysala. Pernottamento a Chikmagalur.

12° Chickmagalur – Bangalore
Mattina a disposizione per un po’ di riposo o per visitare alcuni dei mercati locali. Trasferimento a Bangalore e proseguimento per altra destinazione o per il volo di rientro.
Il viaggio può proseguire per altri 4 giorni proseguendo da Chikmagalur attraverso il Karnataka fino ad arrivare alla costa occidentale dell’India, a Goa

13° Chickmagalur - Hospet
Lungo viaggio di trasferimento fra i villaggi e le piantagioni di te e caffé della regione fino a Hospet,  situata  a breve distanza da Hampi.

14°  Hospet – Hampi - Hospet
La giornata è dedicata alla visita di Hampi, luogo magico e dove lo sguardo si perde all’infinito nelle rovine della capitale dell’antica Vijaynagar, fra le gole del fiume Tungabhadra e i grandi massi rocciosi che sembrano gettati a caso fra templi e palazzi. Si consiglia di iniziare la visita all’alba, quando l’aria è ancora fresca e la luce è perfetta, e, se possibile, concluderla quando il sole inizia a tramontare.
Hampi, paragonata da molti ad Angkor per la sua vastità, venne fondata attorno al 1330 e fu la capitale dell’ultimo regno indù prima di essere conquistata e parzialmente distrutta nel 1565 ad opera dei sultani dei regni islamici del Deccan.
La visita comprende alcuni dei più di 500 monumenti protetti dall’Unesco, suddivisi nella parte sacra, con i numerosi templi, e nella parte reale con palazzi, stalle, caserme e torri di avvistamento.

15° Hospet – Aihole – Pattadakal -  Badami - Hubli
Giornata dedicata alla scoperta delle città perdute della dinastia Chalukya: Aihole, vero laboratorio dell’architettura dell’epoca, con più di 110 templi, e Pattadakal, con altri templi dedicati a Shiva, Durga e Visnu, capolavori dell’arte dell’India centro-meridionale, protetti dall’Unesco. Proseguimento per Badami, antica capitale della dinastia dei Chalukya, che regnarono fra il 6° e l’8° secolo. Visita dei quattro spettacolari templi rupestri scavati nella roccia, sulle alture della vallata che si affaccia sul lago. I templi risalgono principalmente al 6° secolo e, oltre alle statue delle divinità, contengono importanti iscrizioni in sanscrito.
Proseguimento per Hubli.

16° Hubli – Goa
Proseguimento verso la costa occidentale dell’India fino a Goa, antica colonia portoghese dalle lunghe spiagge.
 
17° Goa
Proseguimento con un soggiorno o volo di rientro.



Stampa viaggio