Questa proposta di viaggio può essere personalizzata, in base alla tua disponibilità di tempo e in base ai tuoi interessi
Contattateci
Chiedete un preventivo
I viaggi nell'  India segreta


Il cuore dell’india

11 giorni - 10 notti
Aurangabad / Ajanta / Ellora / Burhanpur / Maheshwar / Ujjain / Bhopal / Sanchi / Orcha / Gwalior/ Delhi
Un’India sorprendente, sconosciuta e misteriosa, un viaggio dedicato agli appassionati di luoghi insoliti lontani dai percorsi più turistici e dell’India più autentica. Passando attraverso tre stati (Maharashtra, Madhya Pradesh e Uttar Pradesh), ci si inoltra fra i meravigliosi templi rupestri di  Ellora, i monasteri buddhisti nascosti nelle grotte di Ajanta, le grandi moschee di Mandu, i forti e lo splendido artigianato di Maheswar,i templi jainisti di Indore, la città sacra di Ujjain e la cittadella monastica buddista di Sanchi, fino a raggiungere Delhi. Ajanta non sono visitabili il lunedì, Ellora il martedì
La sistemazione a Burhanpur è di standard molto modesto.
Tipo di viaggio: individuale, partenze giornaliere
Costo per persona: su richiesta

1° Aurangabad
Arrivo a Aurangabad e trasferimento in albergo. Resto della giornata a disposizione per una prima esplorazione della città, una delle località principali dei regni del Deccan conquistata dai Moghul; ospita un mausoleo dedicato alla moglie dell’imperatore Aurangzeb, molto simile al ben più famoso e raffinato Taj Mahal di Agra.

2° Aurangabad - Ellora - Aurangabad.
Visita di Ellora dove, scavato nella roccia, è ben conservato l’enorme tempio di Kailasha con i suoi splendidi bassorilievi (8° secolo) e dove è possibile ammirare le grotte, antichi luoghi di culto buddhista, brahaminico e jaina. Rientro in città e visita del bazar nella città vecchia e al mausoleo dove sono custodite le spoglie della consorte dell’imperatore moghul Aurangzeb, spesso riferito come il piccolo Taj Mahal.

3° Aurangabad -  Ajanta - Burhanpur
Visita di Ajanta, con monasteri e templi buddhisti edificati fra il 2° secolo a.C. e il 6° secolo. I templi sono scavati nella parete rocciosa che si affaccia sulla sommità di una gola dove scorre il fiume Vaghora; alcuni conservano ancora dipinti e affreschi. Proseguimento per Burhanpur, cittadina sulle rive del fiume Tapti, dove é previsto il pernottamento.

4° Burhanpur – Omkareshwar – Maheswar
Partenza per Omkareshwar, per la visita del tempio dedicato a Shiva, uno dei dodici più sacri alla divinità in tutta l’India, su un’isola nel fiume Narmada.
Proseguimento per Maheswar e sistemazione a Ahilya Fort, un vero e proprio salto nel passato che ci riporta al 18° secolo. Situato sulle rive del fiume Narmada, il forte era la sede di uno degli antichi staterelli indiani governato da una donna, Ahilya Bai Holkar, fra il 1760 e il 1795. Il palazzo è stato riconvertito in albergo di grande charme, gestito dai discendenti dell’ultimo maharajà di Indore e, oltre ad essere in posizione strategica per poter visitare la regione, è un luogo ideale per un po’ di riposo e per esplorare i villaggi e i lavori degli artigiani locali

5° Maheswar- Mandu - Maheswar
Escursione a Mandu, visita della cittadella, magnifico esempio dell’architettura afgana in India, delimitata da mura per un perimetro di circa 40 chilometri. Al suo interno si trovano molte moschee, fra cui la più antica risale al 1400 e la più importante è la Jamia Masjid (grande moschea), splendidi palazzi come il Jahaz Mahal, palazzo a forma di nave pronta a salpare, che si specchia su due laghi e Hindola Mahal, il “palazzo dondolante”, che pare ospitasse un harem di quindicimila donne e ragazze.

6°Maheswar – Indore – Ujjain
Proseguimento del viaggio verso Indore e, se il tempo a disposizione lo permette, visita dei suoi palazzi, del curioso tempio jainista Kash Mandir e del bazaar al centro della città vecchia. Proseguimento per Ujjain una delle sette città sacre dell’induismo. Visita del tempio Mahakal, dedicato a Shiva, e breve visita all’osservatorio astronomico, uno dei cinque voluti da Jai Singh II sullo stesso modello di quello di Jaipur.
Sistemazione in un vecchio forte ora riconvertito in albergo a circa 50 chilometri da Ujjain.

7° Ujjain - Bhopal - Sanchi - Bhopal
Partenza di buon mattino per Bhopal, capitale del Madhya Pradesh. Nel pomeriggio escursione alla grande cittadella monastica buddhista di Sanchi che risale al 3° secolo A.C. e fu riportata alla luce solo nel 1818; visita delle grotte di Bhimbetka, con pitture e disegni rupestri dei periodi paleolitico, mesolitico e neolitico, e al grande tempio di Bhojpur, dedicato a Shiva. Sia Sanchi che Bhimbetka sono siti riconosciuti come patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

8° Bhopal - Orcha
Visita della città, delle principali moschee, che risalgono al 19° secolo, e del bazar. Partenza in treno per Jhansi (circa 4 ore di viaggio) e da qui in automezzo per Orcha, cittadella sulle rive del fiume Betwa, antica capitale del regno dei Bundela, con i molti palazzi del periodo medievale.

9° Orcha- Gwalior- Delhi
Visita al complesso dei palazzi di Orcha, Jahangiri Mahal e Raja Mahal, con gli splendidi ed intricati dipinti murali; visita del tempio Laxminaravan e proseguimento per Gwalior; visita della cittadella e dell’imponente fortezza che sovrasta la città. Rientro a Delhi in treno. Sistemazione in albergo nei pressi dell’aeroporto.

10°Delhi
Visita dei punti di principale interesse della città: l’India Gate e gli edifici governativi del periodo coloniale britannico; la tomba di Humayun, il secondo imperatore della dinastia Moghul; Raj Ghat, il monumento che ricorda la cremazione di Gandhi e il bazar di Chandi Chowk che si snoda nella vecchia Delhi attorno alla grande Moschea Jamia Masjid. Visita del bazar a piedi e in risciò e, per chi desiderasse una esperienza di contrasto fra l’atmosfera della Old Delhi e il simbolo della nuova modernità della città, possibilità di rientro in albergo utilizzando il servizio di metropolitana.

11° Delhi – Destinazione successiva
Trasferimento in aeroporto o proseguimento per altra destinazione
 



Stampa viaggio