I viaggi in  Namibia


I Parchi Nazionali della Namibia : Etosha National Park



Etosha National Park
Un ampio parco (oltre 22.000 chilometri quadrati) istituito nel 1907 che ha come cuore il vasto Etosha Pan, una depressione salina che è quanto rimane di un lago seccatosi in tempi remoti. Per lungo tempo l’accesso al parco è stato limitato alla sola parte orientale e meridionale; di recente è stato aperto alla parte occidentale. Nonostante l’aridità, il parco ospita una grande quantità di mammiferi di grossa taglia (tra cui elefanti, giraffe e leoni) qui attirati da pozze d’acqua alimentate da piccoli mulini a vento e dal sale sparso dai ranger. I visitatori effettuano i safari in maniera autonoma, conducendo i propri veicoli lungo le piste ben tenute ed avvistando gli animali da piazzole poste di fronte alle pozze d’acqua. All' interno del Parco si trovano i nuovi e lussuosi Onkoshi Lodge e Dolomite Camp, oltre a tre rest camp gestiti dal Namibia Wildlife Resort: Okaukuejo, Halali e Namutoni. All' esterno del parco trovano posto le riserve private, immediatamente poste sul confine con il parco, con il quale formano un continuum : Ongava (nelle vicinanze di Andersson's Gate) ed Onguma (nei pressi di Namutoni). Garantiscono un' ospitalità ed un servizio di ottimo livello ed una serie di attività, tra cui anche safari a piedi e notturni, condotti da esperte guide professioniste.

LODGE
Okaukuejo
È il più vicino all’ingresso meridionale del parco e dispone di una pozza d’acqua, illuminata anche di notte, dove ammirare 24 ore su 24 lo spettacolo offerto dalle diverse specie di animali all’abbeveraggio.

Halali
Si trova nel cuore del parco ed è il meno frequentato e più tranquillo dei tre camp.

Namutoni
Posto all’estremità orientale, è la struttura più caratteristica in quanto costruita intorno ad un forte tedesco coloniale che regala un’atmosfera da “Beau Geste”.

Onkoshi Lodge
Situato ai bordi della depressione salina all’interno del parco Etosha, questo campo è stato realizzato nel pieno rispetto della natura, utilizzando materiali naturali a basso impatto ambientale. Le 15 unità sono elevate su piattaforme con pareti in tessuto su struttura in legno e tetto in paglia, creando un ambiente elegante e sofisticato. Tutte con una vista spettacolare sul pan che regala una strana sensazione di isolamento e spazio infinito dove il suono della natura diventa una piacevole musica. Oltre ai classici fotosafari all’alba e al tramonto, il campo propone anche emozionanti fotosafari notturni, escursioni naturalistiche ed elettrizzanti passeggiate al chiaro di luna.

Dolomite Camp
Aperto nel Giugno 2011, si tratta della prima struttura ricettiva della zona ovest del parco, che per quasi cinquant'anni è stata totalmente chiusa al turismo. L'accesso a questa area è per il momento permesso ai soli ospiti del camp che potranno di conseguenza vivere un'esperienza unica ed esclusiva con paesaggi sconfinati, privi di presenza umana ed elevate concentrazioni di fauna. Costruito in posizione dominante su di uno sperone di roccia, il Dolomite Camp, posto a circa 45 chilometri dal Galton Gate, dispone di 20 chalet in legno, tela e tetto di paglia con servizi privati.

Ongava
Ampia riserva privata che ospita piccole strutture di ottimo livello (Ongava Lodge e Ongava Tented Camp) che s’innalzano all’eccelso nel caso del Little Ongava, forse quanto di meglio si possa trovare in Namibia.

Onguma
Struttura molto buona posta in una riserva privata sul lato orientale dell’Etosha con ampia varietà di sistemazioni, adatte a tutte le tasche, che vanno dalle piazzole tenda al discreto Bush Camp fino ai lussuosi ed estremamente confortevoli Tented Camp e Plains Camp.  



Stampa viaggio