I viaggi in  Namibia


I Parchi Nazionali della Namibia : il Namib Naukluft National Park



Deserto del Namib 
Un’arida distesa di immense dune di sabbia che si stendono a perdita d’occhio dove le precipitazioni non riescono a compensare l’evaporazione causata dal sole dei tropici. Eppure il Namib è “il deserto che vive” grazie all’abbondante umidità portata dalle frequenti nebbie che dalla costa possono penetrare fino a 100 km all' interno grazie all'azione del vento.
Quest' umidità permette la presenza di un'abbondante flora e fauna, che annovera sia animali di piccola taglia (coleotteri, scorpioni e camaleonti) che più grandi come struzzi ed orici, perfettamente adattatti a vivere in queste lande prive di acqua superficiale.
Il deserto del Namib si divide tra Parco Nazionale del Namib Naukluft (quasi 50.000 chilometri quadrati), la Diamond Area 1 a sud (area ad accesso limitato causa la presenza di stabilimenti per l’estrazione diamantifera) ed Il National West Coast Tourist Recreation Area a Nord dove si trovano Swakopmund e Cape Cross.
L’accesso al Namib Naukluft avviene dalla porta di Sesriem da dove parte una pista asfaltata che taglia un corridoio che scorre tra torreggianti dune sabbiose tra cui la celeberrima Duna 45, spesso quasi sommersa da una folla di turisti.
La pista porta nel cuore stesso del parco a Sossusvlei; chi dispone di un veicolo 4x4 potrà percorrere in libertà gli ultimi spettacolari 5 chilometri della pista, senza doversi fermare all’ultimo parcheggio (da cui in ogni caso parte una navetta). Da Sossusvlei si prosegue solo a piedi attraverso dune svettanti; basterà letteralmente girare l’angolo per immergersi nel Namib, dove regnano solo sabbia rossa ed un silenzio quasi sovrumano. Attenzione a non perdere l’orientamento ed avere sempre dell’acqua dato che qui il sole disidrata la pelle con particolare veemenza.
Molto interessante anche Dead Vlei, una depressione formata dal letto disseccato di un lago evaporato al cui centro è posto un gruppo di alberi che il clima secco e la quasi assenza di agenti organici hanno fossilizzato.
L’area del parco copre oltre 50.000 chilometri quadrati di cui solo una minima parte è accessibile al pubblico, attraverso l’ingresso di Sesriem da cui parte la strada che, attraverso l’omonimo canyon, dopo 60 chilometri circa porta a Sossusvlei. L’accesso del parco è rigidamente regolato e permesso solo negli orari di apertura: i cancelli aprono dopo il sorgere del sole e chiudono prima del tramonto. L’alba ed il tramonto a regalano i momenti più intensi ed emozionanti con i raggi del sole che danno alle dune colori quasi irreali. Momenti da vivere possibilmente nella più assoluta solitudine, lontano dalle legioni di turisti diretti alla Duna 45 ed a Sossusvlei. (game drive diurni e notturni, escursioni a piedi).

Concessioni private
Sul lato occidentale del Namib Naukluft confinano alcune concessioni private che solo dal punto della proprietà non fanno parte del parco nazionale ma che dal punto di vista funzionale lo sono ed anzi godono di un accesso privato al parco, anche in orari preclusi agli altri visitatori, tra cui segnaliamo il Kulala Desert Lodge e il Little Kulala.

LODGE
Desert Homestead
20 semplici chalet in sintonia con l' ambiente circostante, ottima posizione, possibilità di uscite a cavallo.

Sossusvlei Lodge
Buon lodge sito all' ingresso del parco.

Sossus Dune Lodge
Uno dei pochi all' interno del parco, sorge in posizione incantevole e nei pressi del canyon di Sesriem. Ha il privilegio di essere annoverato tra le proprietà di NWR, Namibia Wildlife Resort, di gestione statale, l' unico a possedere e gestire sistemazioni all 'interno dei Parchi Nazionali.    



Stampa viaggio